Festa della Birra di Vidardo | Dejavu

Domenica 22 Luglio, alla Festa della Birra di Vidardo, suoneranno i Dejavu.

Forti di oltre 10 anni di intensa attività live tra clubs e festival all'aperto i DejaVu sono divenute una delle band di assoluto riferimento nel panorama cover italiano.

Lo spettacolo è un energico cocktail di brani dalle ricercate e moderne sonorità, ricreate con cura e coadiuvate dal dinamismo dei video sincronizzati ai mix e proiettati sugli schermi installati sul palco.

Il repertorio, imperniato sui successi pop attuali, è quello a 360 gradi per definizione incentrato sulle hit contemporanee ma in grado di spaziare dai classici della musica italiana fino alla dance più attuale.
Il percorso dei Deja vu parte nell'ormai lontano 1993 a Piacenza. Le prime esperienze dal vivo iniziano nel circuito live della zona. Dopo alcuni cambi di line-up, il gruppo comincia a suonare nei principali club del nord e centro Italia proponendo un repertorio di cover pop rock italiane e internazionali

Nel 2002 esce il primo cd di brani originali, prodotto dall'etichetta PMR/RTI, con la produzione esecutiva di G. Dall'Olio e la Cristian Madera. La produzione artistica è invece curata da Max Longhi e Giorgio Vanni, noti autori del panorama nazionale.
Nell'estate del 2005 esce il secondo album, una raccolta di brani cover proposti durante i concerti dal vivo, che include brani di artisti internazionali: Queen, Bon Jovi, U2, Nickelback, Muse, Aerosmith, Oasis, Maroon 5, Blue, The Rasmus.
Dal 2006 al 2009 i Deja vu propongono un tributo a Lucio Battisti, uno dei più importanti artisti italiani, completamente rivisitato negli arrangiamenti e nelle sonorità, con l'obiettivo di avvicinare diverse fasce d'età e gusti musicali.
Lo spettacolo unisce in maniera "neoclassica" le melodie delle canzoni di Battisti, con gli arrangiamenti musicali di artisti internazionali, come i Police, i Coldplay, i Guns and roses, Robbie Williams, Lenny Kravitz, i Led Zeppelin, i Greenday e altri ancora. Nel mese di Aprile del 2008, esce il disco intitolato "Non solo battisti", una raccolta di 12 grandi successi dell'artista, che riscuote ottimi consensi durante il seguente tour estivo.
Nel Novembre 2008 entra a far parte della band Roberto Ferranti.
Nasce un nuovo e innovativo progetto intitolato "Mash-up", un genere musicale molto noto tra i Dj ma del tutto nuovo nel mondo del live, che ha come concetto quello di miscelare testo e musica di due canzoni differenti sovrapponendole.

L'attività discografica e autoriale della band prosegue anche negli anni successivi con la realizzazione, nel 2010, di "Sistemi Diversi" album di pezzi originali scritti, arrangiati e prodotti dalla band.

Nel 2012 esce "5", il quinto disco della band contenente diverse cover caratteristiche dei live della band e due brani originali "la notte che non finirà" e "l'indifferenza".
 

Condividi l'articolo su

Riproduzione Riservata